Leggine e Leggini, il nuovo ciclo di ruota è iniziato dopo il giorno di Samhain.

spero che abbiate bene in mente che per rinascere a nuova vita bisogna lasciar morire ciò che non ci serve più, in modo da sbocciare rinnovati in primavera.

Come sempre, la Runa e l’Ogham estratti sono totalmente allineati con l’energia di questo periodo:

Ciò che i due strumenti vi stanno dicendo è che conoscete molto poco voi stessi, vi siete mai chiesti se:

  • avete schemi mentali, convinzioni introiettate dalle vostre famiglie, dalla società, dal mondo, che credete vostre ma che in realtà non vi appartengono e limitano la manifestazione del vostro vero sé?
  • sapete che non conoscere il confine tra la vostra essenza e quelli che sono gli schemi mentali esterni, che credete vostri, è ciò che limita la manifestazione del vostro sé superiore?
  • sapete che tutti coloro che hanno raggiunto l’illuminazione hanno eliminato tutto fuorché la loro essenza vera?

Questo mese, le energie del pianeta saranno favorevoli ad accompagnarvi nello scrutare nel vostro profondo:

  • la Runa, Hagalaz, vi sta dicendo proprio questo: se volete evolvere iniziate a tagliare ogni cosa che non riconoscete come vostra
  • ma prima di poterlo fare, dovete conoscere alla perfezione il vostro mondo interiore, le profondità del vostro animo, comprese tutte le cose che non volete vedere di voi stessi perché scomode da digerire, ed è ciò che vi sta suggerendo di fare l’Ogham, Tinne, l’Agrifoglio.

Come potete notare, i due strumenti sono totalmente sincronici nel darvi consigli su come utilizzare al meglio le energie di questo novembre.

Conclusioni…

Utilizzate questo periodo energetico di discesa verso la vostra interiorità per conoscervi meglio, per lavorare su ciò che non amate o addirittura odiate di voi, invece di seppellirlo.

  1. Una volta che riuscite a fare venire a galla ciò che non amate di voi, ciò che non vi appartiene perché vi è stato introiettato da altri, potete lavorarlo, elaborarlo, riconoscerlo e non esserne più dominati.
  2. Liberatevi da ciò che non siete attraverso la conoscenza profonda del vostro vero sé, in questo modo,
  3. Fate questo lavoro quotidianamente fino a quando non sarà finito questo confronto col vostro dolore,
  4. Solo così rinascerete cambiati, evoluti e non sarete più insiemi di convinzioni altrui
  5. Finalmente emergerete nella vostra vera essenza, quell’essenza divina distrutta dalla società ma sepolta in ogni uomo .

Al prossimo mese, Leggine e Leggini!

Questo articolo è in collaborazione e a cura di Elena, la nostra bravissima esperta di cultura celtica e norrena, se desideri una Lettura di Rune o Ogham puoi contattarla a elena.scuderi93@gmail.com