Eccoci di nuovo con il nostro appuntamento mensile in cui canalizziamo una divinità e la sottoponiamo alle vostre domande, ma questa volta gli ospiti sono due: Ade e Persefone, gli Dei Greci degli Inferi.

Ecco cosa ci hanno raccontato:

Domanda: Buonasera Signori, vi posso intervistare per Le Leggi della Magia?

Ade+Persefone: Siamo qui per questo.

1-D: Cosa si prova ad essere gli Dei degli inferi?

A+P: Beh, gli Inferi sono freddi, hanno delle regole ferree, sono perfetti nella loro essenza e giusti, quindi noi ci reputiamo soddisfatti di essere Dei degli Inferi.

2-D: In che modo gli umani possono superare l’idea che buio e tenebre siano il simbolo del male?

A+P: Dovrebbero superare il concetto di bene e male che è un concetto sciocco ed effimero e comprendere che l’unico concetto è “Vita e Morte” e avranno la loro risposta.

3-D: In che misura Buio e Tenebre possono aiutare nel percorso spirituale?

A+P: Come si può fare un percorso spirituale senza le tenebre? È come far girare una ruota senza una parte… Non è possibile, sono un’unica cosa. Bisogna guardare in faccia il buio e bisogna saper guardare in faccia la luce. È semplice!

4-D: E quanto è importante la paura in un percorso spirituale?

P: A questa rispondo io! La paura aiuta a crescere perché dobbiamo andare oltre le nostre paure per poter crescere davvero, quindi è essenziale.

5-D: Quale è stato il ruolo degli Dei Inferi nell’evoluzione dell’essere umano?

A+P: Ma che domanda è? Ma ci può essere un ruolo? La morte è l’essenza della vita, che ruolo potrebbe aver avuto? Nessuno! Gli umani arrivavano da noi morti e basta! Procediamo con la prossima!

6-D: Cosa può sviluppare un umano che lavora con voi?

A+P: Lavorare con gli Dei degli Inferi vuol dire riuscire a guardare in faccia le proprie paure e capire il ciclo di morte e rinascita. Impareranno ad onorare la vita perché ad un certo punto finirà.

7-D: Perché gli umani hanno paura di ombra e oscurità secondo voi?

A: A questa ti rispondo io: hanno paura dell’ombra e dell’oscurità perché non la conoscono e fanno bene a temere ciò che non conoscono. Questo non vuol dire che non si troveranno comunque a doverle guardare in faccia. E se le guardano in faccia sai che succede? O muori oppure ti accorgi che quell’ombra è più debole di te e quindi vivi. Vita e Morte.

8-D: Come si fa a trasformare il lato Oscuro in un punto di Forza?

P: A questa ti rispondo io: non bisogna vedere il lato oscuro come un punto debole, il lato oscuro è solo un potenziale da conoscere, quindi con la conoscenza di sè.

9-D: Spesso le persone confondono gli Inferi con l’Inferno, gli spiegate che sono cose diverse?

A+P: Sono cose diverse! Ognuno risponde ai propri Dei, chi risponde a noi verrà negli Inferi e dovrà sottostare alle nostre regole. Chi segue un altro Dio avrà le sue regole e se la dovrà vedere con lui!

10-D: E siamo all’ultima! Ade che ne pensi di come ti ha rappresentato la Disney, con la testa blu che va a fuoco? 😁

A: Mmmmmmhhhhhh…. Non rende assolutamente giustizia alla mia bellezza e perfezione, comunque carino.

D: E a te Persefone?

P: Non mi piace mai come mi rappresentano, mi fanno sempre annoiata e scontrosa.

D: Ma io volevo sapere che ne pensi della rappresentazione di Ade della Disney, non delle tue rappresentazioni nei vari film/cartoni, tu non ci stai nella Disney!

P: Carino, divertente… ha anche qualche somiglianza nel carattere (sorride).

D: Ma gli si spengono i capelli a quello vero? 😁

P: Io so farglieli spegnere! (lo guarda con l’occhio furbo)

D: Bene, abbiamo finito, avete un consiglio finale per le Leggine?

A+P: Non dovete aver paura delle parole, non dovete aver paura di ciò che non conoscete. Il buio è l’altra parte della luce, la vita è l’altra parte della morte. È su questo che si fonda il mondo stesso.

 E anche questa intervista è finita. Appuntamento al prossimo mese, chi sarà il prossimo?

Se vuoi leggere tutte le precedenti Interviste con gli Dei le trovi QUI