Leggine e Leggini, anche questo mese ritorna il nostro appuntamento in cui canalizziamo una Divinità e la sottoponiamo ad alcune domande.

Questo mese l’ospite è stato Thot, il dio della Saggezza e dei Misteri dell’Antico Egitto.

Ecco cosa ci ha detto:

Domanda: Buongiorno, possiamo intervistarti per “Leggi della Magia”?

Risposta: Sì.

1-D: Visto che sei un Dio dei Misteri e che l’Egitto è stata una Terra piena di Misteri, cosa possiamo sapere noi della Sorgente dei Misteri dell’Antico Egitto?

R: La Sacra Geometria. La nostra, una delle nostre saggezze, era fondata sull’armonia delle forme, sulla matematica, sui numeri. Noi abbiamo creato attraverso i numeri, attraverso le forme che con il potere del suono hanno preso forma. Oggi potete tornare a creare attraverso la forma. Il contenitore deve essere attivato con i numeri e infine con il soffio.

 2-D: C’è collegamento tra i libri che custodisci tu e i Registri Akashici?

R: Sì. Noi abbiamo portato i Sacri Libri in Egitto e da lì i faraoni erano gli unici ad avere accesso ai sacri libri in cui era scritto il nostro volere. Loro e i Sacerdoti avevano il potere di accedervi e di ricevere le istruzioni e l’energia stessa dei libri. Ogni Grande Popolo ha avuto i suoi libri. Li avevano i Romani, li avevano i Greci, li avevano i Celti, finchè non sono stati nascosti, ma oggi, forse, stanno tornando.

3-D: Perché ti è sacro l’ibis?

R: Io sono l’ibis. È un uccello molto intelligente. È la mia personificazione. Studiate l’ibis, prenderete delle informazioni. Se voi guardate noi Dei Egizi abbiamo degli animali che voi potreste considerare strani o curiosi.

In realtà sono animali estremamente significativi.

4-D: Hai mai avuto una storia con un’altra Dea Egizia?

R: Oltre le mie due mogli? Seshat e Heket. Mia moglie Seshet mi aiutava nella custodia dei libri della matematica, delle scienze e dei Misteri. Mia moglie Heket, invece è la Dea Rana.

 5- D: Visto che sei un Dio dei Misteri, puoi darci qualche consiglio su come affrontare questo periodo difficile?

R: E’ nell’aria la chiave. Dovete creare la geometria per purificare l’aria. Dovete creare una sequenza numerica di purificazione dell’Aria e immetterla in essa. Per immetterla dovete creare delle figure geometriche, ossia esagoni, metterci dentro la frequenza: 7228422 e poi immetterla nell’aria, così si purifica.

 D: Abbiamo finito. Potresti darci un consiglio finale?

R: Tornate a studiare gli Antichi Testi, è lì che è scritta la verità, ed è meno nascosta di quello che pensate. Ma tornate alle origini dei Testi Antichi, perché i Testi moderni portano solo tasselli di verità, che nei testi antichi è contenuta tutta.

E anche questo mese abbiamo concluso. Chissà a chi toccherà la prossima volta😀 Se vuoi leggere tutte le precedenti Interviste con gli Dei le trovi QUI